Linosa

“Perduti nel mare… a Linosa”, WWF: “Un modo diverso di considerare l’ambiente”

Si è svolto “Perduti nel mare …a Linosa”, edizione 2018, l’evento che il WWF Sicilia Area Mediterranea per la seconda volta ha voluto organizzare, di concerto con la Delegazione locale del Comune di Lampedusa e Linosa, nonostante le oggettive difficoltà che comporta l’operare in un’isola così difficile da raggiungere.

Tutti volontari, a proprie spese, hanno solcato il mare con l’aliscafo di linea una ventina di partecipanti accompagnati dal presidente Giuseppe Mazzotta.

Ad aprire i lavori è stato il Delegato del Sindaco per Linosa, Carmelo Ardizzone, che ha portato i saluti dell’Amministrazione comunale e a seguire la linosana architetto Maria Vittoria Errera, che ha rappresentato le qualità e il quadro vincolistico dell’isola.

Le previste relazioni di carattere scientifico si sono potute svolgere in modo parziale a causa dell’estemporaneo abbandono dell’isola da parte dei padroni di casa.

Della delegazione scientifica che si è recata a Linosa hanno fatto parte  l’esperto di scienze della terra e più volte presidente dell’Ordine dei Geologi della Sicilia, Dr. Emanuele Siragusa, e poi il Dr. Carmelo Gibilaro, geologo specialista di divulgazione ambientale, l’ingegnere Franco Russo, progettista di impianti per lo sfruttamento di fonti energetiche rinnovabili e il dottor Domenico Macaluso, medico ed esperto di ricerche subacquee.

Fra i partecipanti era presente anche il presidente del Collegio degli Agrotecnici delle province di Agrigento e Trapani, Vincenzo Grillo, il responsabile del WWF Young per la Sicilia, Dylan Pelletti, e la nota esponente politica Teresa Monteleone.

È stata consegnata simbolicamente una maglietta con l’effigie del Panda e del Progetto Tartarughe WWF al video maker, originario di Linosa, Salvatore Tuccio, che recentemente è stato premiato all’ONU per il cortometraggio “Lampedusa Turtle Group” sul Centro Tartarughe Marine della cui autorizzazione il WWF è titolare.

Giuseppe Mazzotta e il regista Salvatore Tuccio

A causa delle obiettive difficoltà che hanno dovuto superare i partecipanti, difficilmente potrà ripetersi l’evento con le medesime modalità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *