Linosa

LinosArt 2016

LinosArt

LinosArt 2016 – dal 3 al 10 settembre

Siamo nella fase di ultime modifiche, aggiunte e chiusura programmazione, definizione ultime cose e pre comunicazione, reperimento degli ultimi fondi che servono per coprire tutte le spese e poi … tra emozioni e sensibilità avrà luogo l’edizione I di LinosArt.

La scorsa edizione – edizione 0 (pilota) 2015 – ha visto 6 giorni di concerti, spettacoli, proiezioni di film e iniziative culturali; 14 artisti tra danzatori, attori, coreografi, registi (teatro e cinema), 4 compagnie, 6 musicisti, l’isola e i Linosani.

Come il mare, LinosArt è un festival ricco di segni, strati, movimenti, suoni che rimandano a tempi, a situazioni, a emozioni e ricordi. Pensiamo all’edizione 2015 e abbiamo tanti racconti … che vogliamo condividere con voi. Ma soprattutto con voi vorremmo poter avere dei racconti e dei ricordi nuovi, questo settembre 2016.

Sono, questi, ancora anni difficili e colmi di sfide, per tutti i cittadini, lavori e classi sociali, e anche per l’arte, è verissimo. Come lo furono il 2012 e altri momenti. Ma secondo noi sono anche anni potenzialmente bellissimi e fervidi, in cui costruire e ricostruire insieme. Anche grazie alla cultura, al teatro, all’arte. Crediamo che non si debba perdere, proprio im questi anni, la consapevolezza di quanto l’arte, il teatro, la cultura siano assolutamente in grado di fornire ricchezza (e non solo quella interiore) così come molte risposte alle incognite e paure del momento e del futuro. Per esempio rivendicando ogni giorno la ricerca del farsi comunità – in luogo, per un evento, per una serata insieme, per un confronto di idee – come elemento di forza e di speranza; rivendicando il perseguimento e la ricerca della bellezza come elemento di serenità e ricchezza; dedicando spazio e voce alle idee, visioni, alla creatività, alla capacità dell’arte – tutta – di essere per tutti, e immediatamente condivisibile e godibile insieme, da tutti. Indipendentemente da religione, razza, appartenenza politica e ceto sociale.

Manca poco per coprire tutte le spese del Festival e anche questa volta vorremmo che fossero i cittadini stessi ad essere produttori del Festival.

 

Linosart2016data
Diventa anche tu produttore di LinosArt

Ti diamo 10 buoni motivi per farlo.

1)LinosArt è un Festival internazionale di teatro, danza, musica, cinema, fotografia, letteratura e arti performative. Sicuramente unico nella sua collocazione all’estremo lembo meridionale d’Europa – Linosa – l’unica vera isola rimasta, che desidera divenire crocevia e fucina di idee e confronto sui nuovi linguaggi performativi ma anche su temi fondamentali come convivenza, tolleranza e civiltà.

2) LinosArt è basato, tra le altre cose, sui contenuti. Quest’ultimi sono stati tra i fattori di successo dell’edizione 0 (pilota) 2015, con 6 giorni di concerti, spettacoli, proiezioni di film e iniziative culturali; 14 artisti tra danzatori, attori, coreografi, registi (teatro e cinema), 4 compagnie, 6 musicisti, l’isola e i Linosani.

3) Il calendario e la programmazione sono ricchissimi anche dal punto di vista tematico.

E lo sono già stati nella edizione 0 2015 – http://www.linosart.wordpress.com – Perché il voler parlare anche di temi importanti come le migrazioni e la multiculturalità non impedisce agli ideatori di essere curiosi per la ricerca e l’originalità in sé e per sé di ogni linguaggio artistico. È un evento ricco di temi, stimoli e suggestioni.

4) Come descritto nel punto precedente, non si limita a trattare solo un tema, e questo assicura un target di affluenza assolutamente eterogeneo e variabile, anche rispetto alle fasce di età, aumentando quindi la reale possibilità di scambio culturale e umano e anche della reale creazione di networking e progetti condivisi.

5) Il Festival LinosArt ha un modello organizzativo diverso dal solito. Pur salvaguardando la paternità dell’ideazione, e soprattutto la selezione delle proposte che vengono inserite in calendario, è aperto, collaborativo (abbiamo messo in contatto artisti della passata edizione con altri soggetti perché realizzassero eventi/lavori durante l’anno), e in grado di incentivare le relazioni, anche lavorative.

6) L’originalità di LinosArt è anche nella scelta dei luoghi di rappresentazione: spazi liberi dai tradizionali schemi. Il Festival non cerca un palcoscenico tradizionale ma la vicinanza di una serata da trascorrere senza formalità; disegna i corpi degli interpreti come un pittore la tela, plasma i movimenti nello spazio come uno scultore la materia, trae forza dall’energia di uno spazio animato da persone, natura e desiderio di condividere una serata e l’arte. Nelle prossime edizioni l’intenzione è di estendere ancor più questa scelta di spazi “non tradizionali” facendo sì che Festival e singoli spettacoli si muova di luogo in luogo nell’isola, anche in siti di interesse naturalistico, nel rispetto ovviamente dell’ambiente e delle norme vigenti in materia di sicurezza.

7) È un evento che ha fin da subito ha raccolto importanti feedback positivi, sia pre che post evento.

8) È un evento che nonostante le difficoltà economiche del mercato ha raccolto importanti consensi dai cittadini, tanto che questi stessi sono diventati “produttori” del Festival.

9) È un evento che ha raccolto numerosi supporti anche da parte di numerose ed importanti entità: la stampa, i Media Partner e Patrocinatori, Partnership con note realtà culturali, interviste in diretta su un network nazionale come Radio Popolare, l’adesione di artisti di fama nazionale e internazionale.

10) LinosArt si inserisce in un contesto di auto sviluppo del territorio che riguarda l’area e il Festival può invitare un maggior numero di turisti, ma “selezionati”. Chi si reca in queste zone già predilige un “turismo sostenibile”, la presenza di LinosArt porta anche tutte quelle persone attente all’arte, alla cultura, alla natura, al teatro che vengono con lo specifico intento di seguire gli eventi teatrali e performativi. Una fetta di turismo in più ma “selezionata”.

11) Il festival ha il desiderio e l’obiettivo di prolungare la stagione a Linosa, consentondo di vivere questo luogo magico e meraviglioso, vero patrimonio del Mediterraneo, ben oltre la scansione temporale delle ferie estive: è volontà del festival, nella sua cadenza annuale, far sì che gli spettacoli ed eventi in calendario vengano preparati, nei mesi precedenti al Festival, nell’isola.

12) Per le gli Enti locali e le associazioni di categoria e i privati, realizzare LinosArt costituisce la possibilità di porsi come punto di riferimento artistico e culturale – oltre che di un turismo sostenibile – all’interno del panorama italiano ed europeo.

13) Vi abbiamo fornito 12 motivi per diventarne Produttori o Sponsor di LinosArt e tale quantità, crediamo, rafforzi il valore del neonato festival.

PER DIVENTARE PRODUTTORE DEL FESTIVAL PUOI VERSARE LA CIFRA CHE DESIDERI SU PAY PAL pelagos@isolan.it

Oppure puoi fare un bonifico su IBAN: IT54E0359901899050188534442

intestato a: PELAGOS – Mandaci poi una email e ti diremo le ricompense che ti spettano e come risulterà il tuo nome e la tua presenza come “produttore di LinosArt”
VUOI METTERTI IN CONTATTO CON NOI? Chiamaci o scrivici per chiederci ogni informazione senza problemi. Noi crediamo fortemente che questo sia il momento storico e sociale delle iniziative dal basso, popolari, delle class action e dei movimenti. Altrettanto sappiamo che i cittadini hanno davvero a cuore la cultura, il teatro e l’arte. E che siano pronti a non aspettare più che chi sarebbe dovuto essere di dovere faccia qualcosa al posto nostro, come far rinascere potentemente la cultura, che crea sviluppo e futuro; così come far tornare le città e ogni luogo dei laboratori creativi come nel Rinascimento. Per questo scegliamo per LinosArt questa forma e formula di crowdfunding diffuso: perché crediamo che nessun altro sia più in grado dei privati cittadini di costruire cultura e futuro.

CONTATTI:

PER TEATRO E DANZA: Federicapaola Capecchi, federicapaola@opificiotrame.org – 347 71 34 066

PER CINEMA: Salvatore Tuccio, pelagos@hotmail.com – 333 2531316; Fabio Sanfilippo fa.sanfi@hotmail.com – 335 7802341

PER MUSICA: Salvatore Tuccio, pelagos@hotmail.com – 333 2531316

PER FOTOGRAFIA: Federicapaola Capecchi, federicapaola@opificiotrame.org – 347 71 34 066; Salvatore Tuccio, pelagos@hotmail.com – 333 2531316

https://www.facebook.com/linosart

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *